Assenza.

Le persone che amiamo le diamo per scontate: pensiamo che saranno sempre con noi perché appartengono alla nostra vita, perché si affacciano alla stessa finestra alla quale ci affacciamo noi quotidianamente. C’è sempre, però, un giorno a partire dal quale queste persone non vi si affacceranno più.

Rimarrà la corte interna, sempre più silenziosa, resterà la terra che calpestiamo, perdureranno le strade (alcune strade) e gli edifici (alcuni edifici).

Rimane un intero pianeta crivellato.

In ogni foro vorrei piantare un fiore, ma non basterà a riempirlo.

20140626_125609

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...