Preferisco la guerra.

Non pensavo l’avrei mai detto, ma è così: se combatti contro il nemico ne sei consapevole. Ti adoperi per difendere il tuo Paese, ti sacrifichi eventualmente per la Patria. Ma se penso di portare in gita mia figlia a vedere la torre Eiffel non è possibile che rischiamo di non rientrare a casa perché voi avete stabilito di colpire a casaccio gli sfortunati che vi capitano a tiro. Non c’è ideologia, non c’è spiegazione, non c’è giustificazione che possa essere solo lontanamente plausibile. Se fossimo colpiti noi genitori lasceremmo i nostri figli orfani. Se fossero colpiti i nostri figli saremmo morti anche noi. Puntate dritto al cuore dell’ignaro inerme e magari figurate come eroi agli occhi dei vostri pazzi. voi scritto minuscolo perché non siete all’altezza, voi che non meritereste nemmeno di essere menzionati, voi che vi godete le reazioni di disperazione generate dalle vostre deprecabili azioni. Guardatevi dal vostro dio perché se siete a sua immagine e somiglianza mi aspetto che vi faccia lo sgambetto non appena vi distrarrete, magari mentre accompagnate i vostri figli in gita. Siamo in guerra, dunque? Preferisco i soldati che avanzano in trincea nella speranza di ritornare a casa sani e salvi ad abbracciare i propri cari. Almeno rispettano il valore profondo della Vita, almeno combattono per un ideale comprensibile. Quello che fate voi non si capisce, non può essere condiviso. Il vostro diktat è la violenza per diffondere il terrore. Vorrei rispondere che noi non ci piegheremo, ma è difficile non avere paura, soprattutto se sei garante di vite altrui. Preferisco la guerra perché saranno i soldati a difenderci da quelli come voi.

Annunci

6 thoughts on “Preferisco la guerra.

  1. ciao, io non credo in quanto hai scritto. Anzi credo che sia profondamente ingiusto ed insensato.
    Non siamo in guerra, e non c’è stato nessun atto di guerra, ma un atto profondamente stupido ed insensato appunto.
    Gino Strada ha parlato bene ieri raccontando cosa significa la guerra per chi l’ha vissuta e la sta vivendo sulla pelle ancora purtroppo oggi.
    Ma ad una domanda non mi so dare risposta: Qualcuno ha mai pensato di chiedere scusa prima di pensare a sparare?
    Come è possibile estirpare il sentimento della paura e del terrore nascosto ovunque nel mondo?
    Parli dei figli, ovviamente di quelli che vanno in gita a divertirsi a Parigi e non di quelli che nascono sotto i bombardamenti e non vedranno mai la tour Eiffel, ma mi chiedo se sia sensato proteggerli dai “cattivi” ed insegnar loro la retta via, oppure insegnare loro che il mondo è anche popolato da “cattivi” e che questi sono pazzi che possono sparare quando meno te lo aspetti. Che giochino in attacco od in difesa cosa cambia?

    Io preferisco che sappiano e che abbiano la voglia di chiedere scusa anche senza motivo, solo per costruire un luogo sereno per tutti se possibile.
    E se possibile non sarà, allora quella sarà la realtà, con cui convivere serenamente, non un luogo di guerra.
    Stupida quanto inutile.

    Tu pensi che non ci saranno genitori a piangere figli con una guerra contro il “terrorismo”?

    Mi piace

    1. Ciao, guarda che forse non mi sono spiegata: intendevo dire, in modo sicuramente forte, che almeno in guerra le intenzioni sono chiare e non dovresti essere pugnalato alle spalle. Era un modo per sottolineare quanto becere possano essere le azioni di questa gentaglia. Ovvio che non insegnerò a mia figlia ad essere una guerrafondaia. Rimango comunque dell’idea che questi non si fermino davanti alle maniere gentili ed un conto è parlare ed essere aperti di vedute, un conto è andare ad un concerto e non uscirne vivi. Questa è la realtà, purtroppo. Grazie per l’opportunità di confronto.

      Mi piace

      1. Ciao scusami se ti ho frainteso.
        Io non sono un pacifista e men che meno guerrafondaio proprio come te, e non volevo criticare.
        😥 Sorry!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...